Cronache della restanza, “un viaggio sul sentiero dei ricordi”, la recensione di Fania4000

Pubblichiamo con piacere una recensione di Cronache della restanza della book influencer Fania4000 alias Stefania Ughi, scrittrice e poetessa toscana, buona lettura. Potete seguirla qui su Instagram e qui su Facebook. “Restare è  la forma estrema del viaggiare”. È con questa frase di Vito Teti che l’autore ci introduce nel suo viaggio percorrendo il sentiero…

Di Vino 15 Ottobre 2020 0

Commenti a Cronache della restanza, parte seconda

Dopo la prima tranche di recensioni e commenti dei lettori, eccovene una seconda parte. Scrivere un libro è un po’ come scalare una montagna: una fatica non indifferente che si conclude col suo arrivo in cima. Certe volte anche leggere un libro diventa davvero impegnativo, accade quando le sue parole, i temi trattati e le…

Di Vino 17 Agosto 2020 0

Fuochi nella notte, ovvero la notte di San Giovanni

“Così vanno le cose, così devono andare”Consorzio Suonatori Indipendenti Il sole si avvia lentamente al tramonto. Sul monte Morrone porzioni di luce irregolari vanno rimpicciolendosi, come se qualcuno stesse tirando una tovaglia dall’altro lato della montagna. “Lu mandëile” avrebbe detto mia nonna Lenuccia, un termine arcaico sopravvissuto per migliaia di anni che in latino significa…

Di Vino 1 Luglio 2020 0

Tutto il male e tutto il bene del mondo

Che poi se ci pensi bene non tutto il male viene per nuocere, quello più straziante, più violento, quello che ti spacca, che ti prende le viscere e te le rende poltiglia buona a nulla, quel male, quel maledetto male, porta con sé una luce, una sottile, flebilissima, quasi invisibile luce che solo il passare…

Di Vino 22 Giugno 2020 0

Proprio nulla

Non mi ero accorto di nulladella rondine che sbocciavasul filo del telefonodella nuvola che sapeva di voltodella pagina bianca che chiamava grafia, paroledei tegoli disposti geograficamentebattuti da sole, pioggia, neve e poi da nuovo sole. Non mi sono accorto di nulladel profilo di un uomo che si è fatto montagnadella parietaria negli interstizi dei muri…

Di Vino 27 Maggio 2020 0

Non temo

Non temo non poter comprare il vestito bello per la festa, temo di non incrociare più uno sguardo che mi rubi l’anima e le scapole. Non temo una macchina ruggente che fonda per sempre i motori della vita, temo altresì lo spegnersi dell’ardore verso un mondo rinnovato, tensione che porta i passi e le mani…

Di Vino 30 Aprile 2020 0