Pareggio

Pareggio

11 Agosto 2022 0 Di Vino
Corno Grande – Spigolo Sud-Sud-Est 

Forse non è questione di fare caso a quando si è felici. Forse è il caso di intendere tutto come una puntuale, spericolata e metodica ricerca della felicità. Questa ricerca, locale e soggettiva, vuole mani su roccia, incontri casuali e passi su montagne modellate da eventi atmosferici, passaggi e interferenze di genti e animali.

Chiodo

Un chiodo ficcato nella fenditura di un masso può reggere diversi kilonewton o lasciarti a piedi all’improvviso. Dentro questa incertezza c’è il rischio, dentro il rischio la precarietà che tutto permea. Non cadere, non abbattersi, non lasciarsi andare. Anche nei momenti difficili provarci aggrappando mani su roccia marcia, salti nel vuoto improbabili, respiro ampio e movimento lento ma affrontando il cammino.

Come quella volta che Antonio mi ha confessato che era stanco di perdere sempre e ho chiesto: “E quand’è che qualcun* come noi ha vinto?”. Lui ha capito che noi siamo sconfitt* per necessità, ha sorriso e mi ha mandato a fanculo. Ma siamo ancora in pareggio.

Campo Imperatore, laghetto Pietranzoni

Non è la felicità in sé la questione, ma la costruzione del percorso per raggiungerla, sapendo che non arriverà che per qualche attimo, qualche fulgido ma effimero secondo di appagamento – pieno dell’animo -, ritrovando per caso vecch* e nuov* amic*, riscendendo da una cima. Giusto il tempo di raccontarsi che è andato tutto bene, che il chiodo che tiene dentro la precarietà e l’incertezza ha retto anche stavolta, che le strade intraprese negli anni non c’hanno fatto troppo male, che siamo ancora pronti a ridere e cantare, che ci vogliamo bene e abbracciare, in definitiva che non ci hanno abbattuti.

Castelvecchio Calvisio

Raccontare la stessa storia in modi diversi ma con i finali sempre uguali. Il giorno esaurisce, il tramonto ignaro è un coup de théâtre.

Né sconfitte né vittorie a questo punto della partita.

verso Ovest